RIEQUILIBRIO ENERGETICO

Quando si lavora in presenza "uno a uno" attraverso un passaggio energetico, si portano in equilibrio i principali sette centri vitali presenti nel nostro corpo e chiamati Chakra, andando a creare un "allineamento" dei suddetti.
L'energia fluisce liberamente da persona a persona e l’operatore diventa un canale attraverso il quale scorre l’energia, ma non passa nulla di personale e chi riceve raggiunge un naturale stato di rilassamento e meditazione, stimolando dal suo stesso interno il processo di ristabilimento.

In questo momento di emergenza sanitaria dove stiamo lavorando soprattutto ONLINE possiamo comunque portare in equilibrio i Chakra attraverso tecniche di yoga e meditazione, proposte nelle nostre lezioni registrate.

La parola Chakra significa cerchio, ruota.
I Chakra sono dei centri vitali che si trovano collocati in corrispondenza della colonna vertebrale e sono dei centri psicofisici.
I Chakra principali e riconosciuti sono sette.

Vediamo brevemente come agiscono sul nostro sistema psicofisico:

Il 1° Chakra si chiama Muladhara = Luogo della Radice.
Si trova collocato nel Plesso Sacrale, il suo elemento è la Terra e le parti, gli apparati e ghiandole del corpo che governa sono: scheletro, denti, prostata, ano, retto, colon, sangue, apparato circolatorio, ghiandole surrenali (Adrenalina e Epinefrina).
In caso di squilibrio di questo Chakra si avvertono debolezza, mancanza di vitalità, mancanza di centratura.
In questa sede l’Io vi trova la sua identità.

Il 2° Chakra si chiama Svadhishtana = Dimora del Sé. 
Si trova collocato nei Genitali, il suo elemento è l’Acqua e le parti, gli apparati e ghiandole del corpo che governa sono: organi di riproduzione, apparato linfatico, reni, prostata (Estrogeni e Testosterone).
In caso di squilibrio di questo Chakra si avvertono disturbi intestinali, dell'apparato riproduttivo e genitale, ansia.
In questa sede risiede il Sé.

Il 3° Chakra si chiama Manipura = Città del Gioiello. 
Si trova collocato nel Plesso solare, il suo elemento è il Fuoco e le parti, gli apparati e ghiandole del corpo che governa sono: stomaco, pancreas, fegato, milza, sistema nervoso, ciclo mestruale, surrenali (Insulina).
In caso di squilibrio di questo Chakra si avvertono problemi digestivi e nutrizionali, malattie del metabolismo (fegato, reni, duodeno...).
In questa sede risiede il potere e la fedeltà alla propria indole.

Il 4° Chakra si chiama Anahata = Non Colpito. 
Si trova collocato nel Cuore, il suo elemento è l’Aria e le parti, gli apparati e ghiandole del corpo che governa sono: cuore, apparato circolatorio, epidermide, timo (Ormoni prodotto dal timo).
In caso di squilibrio di questo Chakra si avvertono problemi cardiaci, polmonari, respiratori e del sonno.
In questa sede vi risiedono la saggezza e la forza interiore.  

Il 5° Chakra si chiama Vishuddha = Purificazione. 
Si trova collocato nella Gola, il suo elemento è l’Etere e le parti, gli apparati e ghiandole del corpo che governa sono: Trachea, bronchi, polmoni, orecchie, collo, tiroide, ipotalamo (Tiroxina).
In caso di squilibrio di questo Chakra si avvertono problemi alla tiroide, gola e disturbi otorinolaringoiatrici.
In questa sede vi risiedono la creatività, l’intuizione e la comprensione.

Il 6° Chakra si chiama Ajna = Comando.
Si trova collocato tra le sopracciglia (terzo occhio), il suo elemento è la sintesi di tutti gli elementi e le parti, gli apparati e ghiandole del corpo che governa sono: occhi, naso, cervelletto, sistema nervoso, ipofisi (Vasopressina).
In caso di squilibrio di questo Chakra si avvertono problemi del sistema nervoso centrale e ormonale, emicrania, stanchezza, difficoltà visive.
Questa è la sede suprema della coscienza e della verità.

Il 7° Chakra si chiama Sahasrara = Loto dai Mille Petali.
Si trova collocato nella sommità del capo, il suo elemento è il “superamento degli elementi e raggiungimento del piano divino” e le parti, gli apparati e ghiandole del corpo che governa sono: cervello, ghiandola pituitaria (Serotonina).
In caso di squilibrio di questo Chakra si avvertono problemi di depressione, dissociazione, ansia, crisi di panico, emicrania.
Questa è la sede dell’unione fra l’energia divina e quella umana.

foto presa dal sito whitewolfrevolution.blogspot.it



Commenti